top of page
  • Alessia Dondero

SOS Virus gastrointestinale

In questi giorni sto ricevendo numerose richieste di aiuto su come affrontare l'ondata di questo virus gastrointestinale che si sta diffondendo soprattutto tra i giovani e i giovanissimi, con forti disturbi del tratto digestivo come mal di stomaco e mal di pancia, scariche di vomito e diarrea. Vediamo insieme alcuni suggerimenti per aiutare l'organismo a superarlo in vista delle feste.



allerta per il virus gastrointestinale che sta colpendo molti giovani nelle ultime settimane


Siamo alle solite: anche quest'anno Natale è alle porte e noi dobbiamo destreggiarci tra virus e influenze che mettono a rischio la nostra partecipazione a pranzi e cenoni di festa. Vediamo insieme allora qualche semplice suggerimento per superare il virus gastrointestinale che nelle ultime settimane sta dando del filo da torcere a molti.


Innanzitutto è fondamentale una corretta idratazione: bevendo molti liquidi come acqua, brodo o soluzioni elettrolitiche è infatti possibile prevenire la disidratazione dovuta a ripetuti attacchi di vomito e diarrea.


NAUSEA E VOMITO


Tra i rimedi d'elezione, troviamo la Tintura Madre di Zenzero, che è ottima per sostenere l'organismo durante le sindromi influenzali caratterizzate da nausea, vomito, diarrea e senzazione di "ossa rotte".

Il dosaggio per gli adulti è il seguente: 10-15 gocce in poca acqua, assunte a intervalli regolari fino a un massimo di 120-120 gocce al giorno. Potete anche decidere di mettere il numero di gocce totali giornaliere diluito in un litro di acqua, che sarà da sorseggiare durante la giornata.


Quando gli attacchi di vomito sono particolarmente forti o frequenti, si può aggiungere anche l'oligoelemento Fosforo, da 1 a 4 fiale al giorno per assorbimento sublinguale. Il Fosforo è molto utile per regolare tutte le contrazioni viscerali, comprese quelle gastrointestinali.


E ora una buona notizia: sia la Tintura Madre di Zenzero che l'oligoelemento Fosforo possono essere utilizzati in sicurezza anche in gravidanza.


Per i bambini dai 5-6 anni in su consiglio invece la Tintura Madre di Camomilla, molto indicata per situazioni frebbrili con vomito e crisi di acetone. La camomilla sfiamma le pareti addominali proteggendo le mucose, calma i dolori addominali, protegge la flora batterica e agisce direttamente sulla febbre perché fa sudare. Possono assumerla anche gli adult allo stesso dosaggio visto per la tintura madre di Zenzero, mentre per i bambini il dosaggio è di 2 gocce per chilo di peso corporeo, da suddividere in piccole prese a intervalli regolari nella giornata, in poca acqua.


Tra gli oli essenziali utili per contrastare il senso di nausea e il vomito ricordo i seguenti: Camomilla blu, Lavanda vera, Mandarino, da mettere in diffusione o per inalazaione secca (i più esperti possono massaggiarne una goccia sull'agopunto PC6 di entrambi i polsi)


DIARREA PERSISTENTE


Per quanto riguarda la diarrea, l'antidiarroico della fitoterapia per eccellenza è rappresentato dalla Potentilla in Tintura Madre, che volge anche un'azione curativa sulle pareti intestinali. Il dosaggio per gli adulti prevede un totale di 100-120 gocce suddivise in 4 prese giornaliere. Per i bambini a partire dai 5-6 anni, se ne assumono 2 gocce per chilo di peso corporeo ben diluite in acqua e assunte in tante microprese nel corso della giornata.


Tra gli oli essenziali utili per dare sollievo in caso di diarrea e mal di pancia, troviamo ancora Camomilla blu e Lavanda, da diluire e massaggiare sulla pancia, calmano gli spasmi e tranquillizzano. Per i piccoli di entà inferiore ai 4 anni si possono miscelare 5 gocce di olio essenziale di camomilla blu, da massaggiare ripetutamente nella giornata sul pancino e sotto le piante dei piedini.


L'importanza del riposo


Mettersi a riposo permette al nostro corpo di guarire più velocemente. In presenza di una gastroenterite importante, come in questo caso, la cosa migliore da fare è mettersi a letto con una borsa dell'acqua calda sui reni, tenendo sul comodino un'abbondante tazza di the acidificato con del limone. Il sapore aspro del limone, infatti, secondo l'energetica cinese ha un'azione contenitiva sui liquidi che si contrappone alla tendenza disidratante della dissenteria.

A pasto si può assumere una minestrina di riso con del kuzu (un'amido privo di glutine molto usato nella cucina giapponese) da insaporire con dello zenzero grattuggiato o del prezzemolo tritato, per poi completare il tutto con una mela biologica cruda.


Questi consigli generali non sostituiscono le indicazioni del pediatra o del medico di base, che vanno comunque sempre interpellati qualora i sintomi persistessero o il quadro generale si aggravasse.


Per valutazioni personalizzate nell'ambito di un piano naturopatico già strutturato sentitevi liberi di contattarmi per ricevere la vostra integrazione su misura.



Alessia Dondero


Naturopata disciplinata alla legge 4/2013
Iscritta al Registro Ass. UPOIN n.0315

Consulti di Naturopatia Medicina Tradizionale Cinese | Cromopuntura
Nutrizione energetica Iridologia | Aromaterapia Reflessologia plantare | Fiori di Bach Intolleranze alimentari - Test QuASA

Ricevo su appuntamento a Ortisei (BZ) e a Bologna
Conulenze anche Online
10 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

1 Comment

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
Guest
Jan 22
Rated 3 out of 5 stars.

grazie, molto utile!

Like
bottom of page